sostituire-doghe-lettoTanti nostri clienti ci hanno chiesto quando bisogna sostituire le doghe del letto. E' vero che le nuove reti a doghe sono molto più resistenti di quelle in acciaio che si utilizzavano fino a 20 anni fa, ma anche i prodotti più moderni hanno una durata massima.

Molto ovviamente dipende da chi e come ha utilizzato il materasso, ma ci sono alcuni segnali che ci permettono di capire quando è davvero arrivato il momento di cambiare la rete a doghe.

Cosa fare se si rompe una sola doga

Può capitare che si spezzi una singola asse di legno della rete. Una sollecitazione maggiore, un colpo, un salto di troppo di un bambino (o di un adulto) e le doghe possono spezzarsi lasciando così uno spazio vuoto in una zona del letto.

Il materasso a questo punto perde di capacità portante e c'è il rischio di dormire infossati o senza il giusto sostegno alla schiena. In questo caso è necessario sostituire le doghe del letto che si sono rotte.

Come si cambia la singola doga? Non è un'operazione facilissima, anche perché si rischia di spezzare anche la nuova o addirittura di lesionare le altre presenti. In questo video youtube viene spiegato come fare.

Che cosa serve?

  • Una doga nuova - puoi trovarla in vendita presso una qualsiasi falegnameria vicino casa o in alternativa puoi ordinarla su internet. Ricordati di prendere bene le misure.
  • Degli assi di legno da usare come leva

Tutorial come sostituire la doghe del letto

 Il procedimento è abbastanza rapido. In corrispondenza del vuoto lasciato dalla doga rotta si pone al centro un un'asse di legno in direzione perpendicolare all'orditura delle doghe. Questa verrà utilizzata per fare leva.

A questo punto si infila un'estremità della doga nuova nella fessura perimetrale che deve contenerla e, facendo leva sull'asse perpendicolare, si infila anche la seconda estremità.

Quando bisogna cambiare le doghe del letto?

Quando inizi a notare delle scheggiature o delle crepe nella struttura del legno, vuol dire che il materiale sta esaurendo la sua capacità portante. Generalmente questa esigenza la si ha quando il letto viene sottoposto a dei carichi improvvisi su zone molto ristrette.

Proprio per questa ragione si consiglia di non saltare sul letto, di non tuffarsi e di non caricarlo più del dovuto in singole zone.

Quando bisogna cambiare la rete del letto

L'operazione di sostituzione, come detto, non è delle più semplici. Richiede forza ma anche molta delicatezza per evitare di danneggiare ulteriormente la rete. Se non trovi nessuno che riesca ad aiutarti in questa operazione e se la tua rete ha ormai più di qualche anno, il nostro consiglio è di sostituirla.

Puoi accorgerti che è il momento di sostituire la rete a doghe quando gli assi di legno sono diventati ormai molto deformati e si forma uno spazio tra le doghe e il materasso. Lo scopo della rete del letto è infatti dare sostegno al materasso. Se questo appoggio viene a mancare vuol dire che è arrivato il momento di cambiare la rete.

Quale rete scegliere?

Un ultimo suggerimento riguarda la scelta della rete a doghe nuova. Scegli un modello di alta qualità realizzato in Italia e che si presenti solida, robusta e stabile. Assicurati che non cigoli e che non faccia strani rumori di notte.

Se stai cercando un modello economico ma affidabile, ti consigliamo la rete ortopedica INfamily. Spendendo davvero poco poco in più puoi prendere la rete in legno a doghe Jolly, che ha un rinforzo nella zona delle spalle e del bacino che assicura un comfort maggiore. 

A chi invece è abituato a leggere a letto, suggeriamo la rete reclinabile manuale Queenche permette di modificare l'inclinazione di piedi e spalle con una pratica leva. La rete reclinabile elettrica King invece è per chi vuole il massimo comfort con un rete reclinabile motorizzata silenziosa e di ultima generazione.