Come rimuovere le macchie di pipì dal materasso

pulire-materasso-pipì-inmaterassi

Avere un buon materasso non basta per garantirsi un sonno ristoratore, bisogna anche dedicargli attenzioni particolari, soprattutto sotto il punto di vista igienico.

Abbiamo già parlato in un altro articolo dedicato di come pulire il materasso e igienizzarlo, oggi andiamo più a fondo in questa tematica parlando di un particolare tipo di macchie che sono molto comuni soprattutto nel caso in cui il materasso venga utilizzato da bambini o anziani.

Come pulire il materasso dalla pipì? Ecco alcune soluzioni per eliminare il problema in modo efficace.

Pipì a letto: come pulire il materasso?

Il primo consiglio che possiamo darti è quello di agire subito sulla macchia prima che questa si asciughi: sarà più facile eliminarla e non avrai il problema dell’odore su coperte e materasso.

Soprattutto nel caso di bambini o persone anziane, verifica lo stato del materasso al risveglio per poter trattare subito le macchie.

Nel caso di macchie ancora umide ti consigliamo di procedere con l’asciugatura del materasso con un panno morbido, tamponando le parti interessate per rimuovere quanto più liquido possibile.

Dopo questa prima fase è importante trattare la macchia con un detergente, o in alternativa una soluzione naturale, per la rimozione dell’alone e l’eliminazione degli odori soprattutto nel caso degli adulti.

Solo successivamente potrai procedere con l’asciugatura, lasciando il materasso al sole se il meteo lo permette oppure con un phon, ad esempio in inverno.

Quindi che prodotti usare e come pulire il materasso dalla pipì? Vediamo insieme quali sono le soluzioni più efficaci.

Quali prodotti o soluzioni specifiche utilizzare?

togliere-odore-pipì-materasso-inmaterassi

Esistono diversi rimedi per pulire il materasso dalla pipì del bambino, dell’adulto o degli animali domestici. Dai detergenti specifici fino alle soluzioni fai da te, ecco cosa ti proponiamo noi di InMaterassi.

Bicarbonato per togliere macchie di pipì

Il bicarbonato è uno degli alleati più efficaci per la pulizia del materasso, non solo nel caso di macchie da pipì: perché oltre a detergere il tessuto ha un potere disinfettante ed è efficace per togliere l’odore di pipì dal materasso.

Dopo aver asciugato la macchia, puoi ricoprire la zona interessata con uno strato di bicarbonato e lasciarlo agire per mezza giornata. Trascorso il tempo necessario puoi rimuovere il bicarbonato con l’aspirapolvere.

Puoi utilizzare anche il bicarbonato diluito in acqua tiepida e strofinare la macchia fino a che l’alone non sarà scomparso. Arieggia poi il materasso e lascialo asciugare al sole o con le finestre della camera aperte.

Ti suggeriamo di utilizzare il bicarbonato soprattutto se vuoi togliere le macchie di pipì da un materasso in lattice perché non macchia ulteriormente e non ha un effetto corrosivo sulla schiuma di lattice.

Aceto bianco contro le macchie di urina sul materasso

Avevamo già visto che è possibile pulire il materasso con metodi naturali. Anche l’aceto bianco è una valida soluzione naturale per pulire il materasso dalla pipì perché rimuove efficacemente gli odori e gli aloni.

Puoi utilizzarlo in una soluzione con acqua, l’importante è che siano in parti uguali: tamponala con un panno oppure vaporizzala sulla macchia.

Questa soluzione è perfetta anche in abbinata alla copertura con bicarbonato che abbiamo visto nel paragrafo precedente.

Detersivo per piatti o per il bucato per togliere macchie e odore di pipì dal materasso

Se non hai bicarbonato o aceto a casa puoi utilizzare il detersivo che utilizzi per il bucato o le stoviglie. Ti consigliamo di non applicarlo direttamente sulla macchia, soprattutto se è colorato, ma di diluirlo con acqua e trattare il materasso utilizzando un panno umido.

Per evitare che il detersivo si depositi, lasci altri aloni o intacchi il rivestimento del materasso, risciacqua la zona interessata con un panno pulito bagnato con acqua.

A trattamento terminato lascia asciugare il materasso al sole o utilizzando un phon.

Perché si fa la pipì a letto?

come-pulire-materasso-pipì-inmaterassi

Spesso si pensa che a bagnare il letto siano solo i bambini piccoli nella fase in cui stanno imparando ad usare il vasino e ad abbandonare il pannolino. In realtà l’enuresi notturna, cioè fare la pipì a letto, è un disturbo diffuso e più comune di quanto si pensi anche durante l’adolescenza, l’età adulta o la vecchiaia.

Può dipendere da fattori fisici, collegati a patologie specifiche del tratto urinario o alla gravidanza, oppure psicologici come stress e ansia.

Con il passare dell’età poi, soprattutto negli uomini, il fenomeno dell’incontinenza può intensificare il ripetersi degli episodi. In questi casi il consiglio è sempre di rivolgersi al proprio medico o a una figura specializzata.

Macchie di pipì sul materasso: serve cambiarlo?

Ovviamente riposare su un materasso macchiato non è una cosa piacevole, se poi non lo cambi da diverso tempo potrebbe anche non sostenere più il tuo corpo nel modo corretto durante la notte.

La soluzione migliore per prevenire il problema delle macchie è utilizzare un topper per materassi e delle traversine assorbenti.

Se il problema è a livello strutturale, invece, il nostro consiglio è quello di scegliere un nuovo materasso che ti permetta di riposare al meglio!

Per Approfondire: Quanto dura un materasso?

Scopri tutti i modelli di materasso 100% made in Italy di InMaterassi!

Questo sito usa i cookie, continuando la navigazione ne accetterai l'uso.
Termini e condizioni d'uso - Policy privacy