Materassi detraibili BonusMaterassi detraibili ed agevolazioni fiscali: ecco il cosiddetto Bonus Materassi 2020, confermato grazie al decreto Mille Proroghe. Si tratta di un'agevolazione importante che consentirà di beneficiare della detrazione IRPEF del 50% per l'acquisto di nuovi mobili, materassi ed elettrodomestici. In questa piccola guida vediamo chi ha diritto alle detrazioni sui materassi e cosa fare per poterne beneficiare.

Buone notizie dall'Agenzia delle Entrate per chi vuole sostituire il vecchio materasso con un prodotto di nuova generazione e con caratteristiche tecniche migliori. Il Bonus Mobili è stato confermato anche per l'anno 2020, con la possibilità di ottenere interessanti detrazioni per chi sta ristrutturando casa. Le agevolazioni riguardano mobili, arredi e grandi elettrodomestici almeno di classe A+. I materassi detraibili rientrano proprio in questa proroga tanto che spesso si sente parlare di Bonus Materassi 2020.

Le agevolazioni fiscali e le possibili detrazioni sui materassi sono davvero interessanti e potrebbero essere il pretesto buono per rinnovare la propria camera da letto in maniera più intelligente e conveniente. I bonus sono stati confermati per favorire il risparmio e l'efficientamento energetico, nonché l'ammodernamento degli impianti elettrici civili.

Bonus materassi 2020

Il bonus materassi è un'agevolazione fiscale permessa dall'Agenzia delle Entrate che permette la detrazione sull'IRPEF di una parte dei costi sostenuti per acquistare un nuovo materasso. Possiamo distinguere due diversi casi:

  • Bonus Mobili - legato a lavori di ristrutturazione della propria abitazione;
  • Presidi medico sanitari - legato all'acquisto di prodotti che alleviano o risolvono problemi fisici oggettivi.

Bonus Mobili 2020 - i materassi sono detraibili?

Il Bonus Materassi 2020 rientra all'interno del Bonus Mobili, un incentivo fiscale pensato per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici almeno di classe A+. Lo scopo è quello di agevolare tutti gli italiani che vogliono ristrutturare casa e rinnovare gli arredi. I benefici fiscali possono essere ottenuti solo per quei lavori con data inizio dei lavori successiva a gennaio 2019 e l'importo totale del bonus che si può ricevere e di 10.000 euro. Questi verranno corrisposte in 10 quote annuali costanti.

I materassi rientrano in questa categoria di agevolazioni a patto che la data di acquisto sia successiva alla data di inizio dei lavori. Questo significa, ad esempio, che se i lavori sono iniziati nel febbraio 2020, la fattura o lo scontrino parlante del materasso deve riportare una data successiva. L'importo massimo è di 10.000€ e viene recuperato in 10 quote annuali dello stesso importo.

Visto che il bonus materassi è strettamente correlato ad un lavoro di ristrutturazione, è necessario quindi che ci sia una dichiarazione di inizio attività (DIA). Sul sito dell'Agenzia delle Entrate viene specificato nel dettaglio quali sono gli oggetti che possono essere detratti e tra le varie voci si legge che rientrano sedie, comodini, divani, poltrone e materassi.

Quali tipi di materassi puoi ordinare? Non ci sono vincoli, per cui sentiti libero di scegliere il materasso che più ti piace. La direttiva consente anche di poter usufruire delle agevolazioni per i finanziamenti e quindi anche per i materassi pagati a rate.

Guarda la lista di materassi in offerta >

Come usufruire del bonus

Per poter effettuare la detrazione del materasso è necessario effettuare il pagamento tramite carta di credito o bonifico. La detrazione, come detto, è concessa anche nel caso in cui la spesa sia stata rateizzata. Va conservata la ricevuta del bonifico effettuato e la fattura che riporti la natura e le quantità dei prodotti ordinati.

Presidi medici sanitari

I presidi medici sono per definizione apparecchiature, strumenti e più in generale oggetti atti a risolvere o ad attenuare delle problematiche fisiche oggettive e certificate.

Guarda la lista dei materassi presidi medici >

Per ottenere l'agevolazione in questo caso è necessario recarsi dal proprio medico curante e ottenere un certificato medico che attesti la necessità di utilizzare il nuovo materasso per comprovate ragioni fisiche.

L'opportunità di avere materassi detraibili

Grazie a questa agevolazione fiscale è possibile finalmente pensare di acquistare un nuovo materasso di alta qualità. Se fino ad ora stavi pensando infatti ad una soluzione che potesse essere un compromesso tra qualità e prezzo, grazie agli incentivi e alle detrazioni puoi mirare ai prodotti di classe elevata. Alcuni consigli? Ecco tre modelli che ti aiuteranno a dormire meglio: sentirai la differenza!

materassi detraibili memory gel

Modello Galaxy

Un modello pensato per chi cerca il massimo della qualità per un comfort unico anche dal punto di vista termico. E' alto 22 cm e rientra nella categoria dei materassi memory con l'aggiunta di uno speciale gel rinfrescante per controllare il microclima che si crea sotto le lenzuola.

Prezzo: da 1.166,33 349,99 € (sconto -70%)
   

Recensioni: ★★★★★

materassi detraibili lattice

Modello Marilyn

E' alto 26 cm ed è il primo materasso in lattice e memory ad aver ispirato migliaia di italiani. E' antiacaro, anallergico e perfetto per ogni stagione del'anno grazie al lattice con sistema Clima Control. Tessuto di rivestimento sfoderabile in Aloe Vera.

Prezzo: da 966,63 289,99 € (sconto -70%)
   

Recensioni: ★★★★★

Bonus Materassi detraibili

Modello Indipendent

E' un materasso italiano alto 22 cm, 100% made in Italy e certificato presidio medico sanitario. Ha una lastra interna a 7 zone differenziate con poliuretano ad alta densità e memory foam. E' sfoderabile e la fodera esterna è in tessuto traspirante in aloe vera.

Prezzo: da 633,30 189,99 € (sconto -70%)
   

Recensioni: ★★★★★

GUARDA LE ALTRE OFFERTE >