Dormire bene è una condizione essenziale per star bene ed essere energici durante tutto il giorno. Purtroppo però con l’arrivo della primavera e l’innalzamento delle temperature molto spesso dormire diventa un incubo, dal momento che si è alle prese con allergie e sudorazioni notturne. Ma a volte però possono bastare alcuni semplici accorgimenti, per migliorare la qualità del nostro riposo.

stagioni-per-materassi

Un consiglio utile sarà quello di distinguere sempre il lato invernale dal lato estivo del materasso, una caratteristica che spesso cade nel dimenticatoio dei consumatori.

La maggior parte dei materassi in commercio infatti, ha usualmente un lato invernale ed un lato estivo: il primo è imbottito con fibre calde come la lana vergine, mentre il secondo è usualmente imbottito con fibre fresche come cotone o lino. In prossimità dei cambi di stagione è utile rivoltare il materasso nel lato appropriato al clima esterno per poter limitare la sudorazione del corpo ed evitare in questo modo l’insorgere di muffe, acari e cattivi odori nell’ambiente letto provenienti dal materasso.

Cambiare lato del materasso significa anche migliorarne la manutenzione evitandone deformazioni ed avvallamenti in particolari punti in cui il nostro corpo esercita più pressione.

Altrettanto importante è anche girare il materasso da testa a piedi periodicamente, anche senza rivoltarlo, e farlo arieggiare per qualche ora evitando di esporlo direttamente alle luce del sole (specialmente per i materassi in lattice, per i materassi in memory e per i materassi in viscoelastico).